Skip to content

Valsamoggia: qui vige il pensiero unico e ai consiglieri è vietato conoscere e partecipare

Valsamoggia
di Civicamente Samoggia
Nel nuovo e unico Comune di Valsamoggia vige una regola che, almeno formalmente, sembra non esistere in altri Comuni e nella nostra Regione. Attraverso l’arbitrio, l’offesa personale, e l’uso del potere si impedisce ai consiglieri comunali d’opposizione di svolgere fino in fondo il loro compito: cioè conoscere e partecipare a tutte le attività comunali, esprimere pareri e proposte.
Stiamo assistendo al capovolgimento di ogni ordine e regola democratica, fondata sul riconoscimento reciproco fra le diverse forze che sono state elette dai cittadini. La maggioranza Pd ha instaurato un metodo attraverso il quale si nega qualsiasi confronto e qualsiasi partecipazione e dove si pratica un modo di governare arrogante, che non ammette discussioni e che rasenta l’ostracismo. Ora basta.
Di fronte a questa grave mancanza di democrazia, Civicamente Samoggia, Movimento 5 Stelle e Forza Italia hanno deciso di dare un segnale fermo e visibile alla maggioranza e alla popolazione. La nostra presenza nei Consigli comunali è negata e vilipesa, la nostra partecipazione risulta inutile, riteniamo quindi sia meglio affrontare gli argomenti e i problemi di Valsamoggia rivolgendoci direttamente ai cittadini di cui siamo rappresentanti.

Nel prossimo consiglio comunale annunceremo l’auto sospensione di tutti i consiglieri di minoranza. In seguito indiremo delle assemblee aperte ai cittadini e con essi affronteremo temi importanti per loro e per noi, riguardanti il nostro territorio, la nostra salute e la sicurezza nei luoghi in cui viviamo. La misura è colma.
Inoltre sabato 20 maggio, alle 11, presso il municipio di Monteveglio ci sarà una conferenza stampa in cui si parlerà di questo.

Aiutaci a diffondere il giornalismo libero e indipendente.