Skip to content

Assemblea dell'associazione "il manifesto in rete": aprire il dibattito sull'informazione

Manifest@ 2013 - Foto di Daniele Leardini
Manifest@ 2013 - Foto di Daniele Leardini
di Valentino Parlato, Giuliana Beltrame, Felice Doria, Tiziana Ferri, Loris Campetti, Susanna Kuby, Ilaria Ignelzi, Beniamino Grandi, Giovanni Mottura, Daniele Leardini, Maria Di Cecco, Graziano Ferrari, Giacinto Cimino, Mauro Chiodarelli e Sergio Caserta
Documento conclusivo dell’assemblea dell’associazione “il manifesto in rete”. Il giorno 14 luglio ’13, riuniti in assemblea i rappresentanti dei circoli di Bologna, Padova, Modena, Treviso, Rimini e Venezia, altre compagne e compagni che si riconoscono nell’associazione “il manifesto in rete”, hanno discusso della situazione della sinistra, dell’informazione e del Manifesto.
Di fronte all’aggravarsi della crisi economico-sociale e politico-istituzionale nel Paese, è necessario riaprire una discussione su come l’informazione possa contribuire alla lotta per salvare le sorti dei lavoratori, dei cittadini e della stessa democrazia oggi in grave pericolo, anche a causa dei forti condizionamenti della destra.
La rete dei circoli e dell’associazione rilancia la proposta di un dibattito aperto per la costruzione di strumenti collettivi, coordinati a livello locale e nazionale per rafforzare un’informazione critica, indipendente ed efficace, valorizzando in primo luogo le esperienze in corso con i siti e i blog locali.

Dopo l’assemblea del 4 novembre 2012 a Roma che registrò un’ampia partecipazione e una forte discussione, non c’è stato più alcun confronto con l’attuale direzione, per la realizzazione di una proprietà collettiva che unifichi e accresca le forze impegnate in un progetto di salvataggio e rilancio del manifesto.
Restano valutazioni differenti intorno alla volontà e alla possibilità che un confronto possa riprendere, cionondimeno l’opinione comune è di non compromettere le positive esperienze compiute in questi mesi che hanno determinato attese di superamento della crisi del giornale, di cui si avverte ancor di più la stringente necessità.
L’assemblea ha deciso di dar luogo a un coordinamento provvisorio dell’associazione per realizzare questi obiettivi e hanno aderito coloro che firmano questo post.

About Post Author

Aiutaci a diffondere il giornalismo libero e indipendente.